Italian English French German Spanish

La Grotta Mazzamuto

Antri e spelonche. Da sempre impiegati dall'uomo come abitazione, sono poi diventati ricovero di greggi. Solo in tempi recenti, però le grotte del comprensorio altavillese sono state oggetto di studi particolareda parte di geologi e paleontologi.
La più famosa è la Grotta Mazzamuto, da qualche anno posta sotto tutela grazie all'inserimento della Riserva naturale di Pizzo Trigna-Pizzo Cane. La si raggiunge da una stradella sulla S.S.113, al Km 234,5. E' un antro di notevoli proporzioni che riveste interesse storico e paleontologico, abitato dall'uomo preistorico e con un ricco giacimento fossile con resti di elefante nano e ippopotamo. A dire del canonico Antonio Mongitore e di tutta una sequela di studiosi dei secoli passati che ci tenevano a novellare della Sicilia come di una terra mitica, questa ed altre grotte dovevano essere abitate dai giganti. Furono infatti scambiate per ossa di umanoidi giganteschi i reperti fossili dell'Elephas mnaidriensis che giaceva nei depositi di Altavilla e degli altri monti del palermitano. Un osso, in particolare, destò l'attenzione e la preoccupazione degli studiosi: la cavità orbitaria dell'innocuo elefante siculo, parente bonaccione di quello africano ed epigono. ma molto alla lontana, di quella specie. Era o no la prova che era l'occhio del gigante vissuto nell'epoca più remota? Solo a metà dell'88 il professore Domenico Scinà svelò l'arcano. E per chi si cullava sugli allori di una Sicilia fondata dagli Dei fu un duro colpo.

 

 

 

 


GALLERY

Condividi

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Contattaci

Welcome Altavilla

via Loreto 74 

90010 Altavilla Milicia (Pa)

+39 091951737

info@welcomealtavilla.it

Seguici anche su:

facebooktwitteryoutube